Scienza è dove accadono le cose…

Scienza è dove accadono le cose.

Reazioni, fusioni, ossidoriduzioni.

È respirare con l’ossigeno, emettere CO2.

Integrali doppi, derivo, ricorda il differenziale.

Fotone senza massa, devio ogni elettrone.

Alzo il campo elettrico, rimango con spin opposto.

Senza capsaicina, ftalati, cadmio.

Sperimento tutto, gli echidna, la cellulosa, i batteri.

Vado al microscopio, allo spettrometro, al reattore.

A piedi sui feldspati, le mie cellule lisate.

Parlo coi solventi, parlo coi soluti, parlo di reagenti non voluti.

Scienza stellare, buchi neri, meteoriti, supernovae.

Redshift non redshift, nessuna banda.

Mal che ci vada nebulose, un’altra luna di Giove.

Sotto la cappa, il sale, l’acido, la base coniugata.

I conti li farò quando vedrò precipitare.

Mi devi tre quarks.

Io un echinoderma a 5 punte.

Ma ora studio ancora un po’ di articoli, di Nature di Science a notte fonda.

I neuroni, nefroni, epatociti, promotore spento acceso esprime.

Italia Unita per la Scienza, noi facciam la differenza.

(Ogni riferimento a fatti, cose o gelati è puramente casuale)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: