Recensione “Il senso della bellezza – arte e scienza al CERN”

ILSENSODELLABELLEZZA-POSTER-mid

“C’è un luogo unico al mondo, diverso da tutti gli altri, dov’è possibile vedere il futuro già in azione”: si tratta del CERN, tranquilli non è uno spoiler del film “Il senso della bellezza” distribuito da Officine UBU e proiettato nelle sale italiane solo il 21 e il 22 Novembre 2017. Il mastodontico macchinario nascosto nelle viscere della terra elvetica è infatti protagonista assoluto sin dalla locandina, la base fondante di tutto il film e noi l’abbiamo visto in anteprima proprio per voi. Il fulcro del film è la scienza e l’arte; nel corso della visione vengono intervistati scienziati e artisti che spiegano ciò di cui si occupano, del perché la ricerca che compiono è così importante e come queste due branche, molto diverse tra loro, siano interconnesse. Durante la ripresa appare un personaggio importante: Fabiola Gianotti che racconterà anche curiosità riguardo la propria vita privata, mentre tanti altri ricercatori, di tutte le età e di tutte le nazionalità, mostreranno il proprio lato umano, mettendosi a nudo di fronte al pubblico, con i propri sogni, certezze e dubbi. Ma non solo, il film progressivamente si sposta, come anticipato prima, dalla scienza fatta di esperimenti, calcoli e numeri verso l’arte. Diversi performer spiegano la difficoltà, ma anche la necessità di rappresentare ciò che non possiamo vedere, ma soltanto immaginare. Ed è proprio l’immaginazione a essere uno dei motori principali della mente di chi si occupa di queste particelle, così sfuggenti ma così affascinanti allo stesso tempo. La domanda conclusiva risiede dunque nel concetto di bellezza, che cambia a seconda della persona, si mischia con le scoperte scientifiche e ciò che non sappiamo ancora dell’Universo: è forse quest’ultima componente a essere la vera essenza della bellezza?

Dai vostri inviati Stefano Bertacchi, Marilisa Pretto e Lorenzo Rossi
All’anteprima presso il Palazzo del Cinema Anteo a Milano

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: