“Che libro indosserò?” – L’unicità della biologia, di Ernst Mayr

Oggi consigliamo il libro: L’unicità della biologia. Sull’autonomia di una disciplina scientifica, del biologo evoluzionista Ernst Mayr, testo di divulgazione scientifica e filosofia della scienza.

 

Con l’aumentare delle conoscenze scientifiche aumenta anche la complessità dei sistemi che le scienze stesse indagano e per tenere il passo con questa sempre maggiore complessità anche il metodo scientifico, e la filosofia che lo fonda, si devono aggiornare ed adattare ai singoli campi di indagine.

Gettare le basi per una nuova epistemologia della biologia, rigorosa ma libera dai vincoli delle scienze fisico-matematiche, è l’obiettivo di questa raccolta di saggi del genetista ed evoluzionista Ernst Mayr che con grande chiarezza ed un approfondito approccio storico mira a consolidare lo status di scienza autonoma della biologia, in particolare quella evolutiva.

Mayr, nel corso del libro, analizza le caratteristiche che contraddistinguono i fenomeni biologici sottolineandone la storicità, l’indeterminazione e soprattutto l’altissima complessità, fattori che rendono gli strumenti tipici delle scienze più ‘dure’ insufficienti ed inadatti alla loro indagine.

L’autore rende accessibili anche ai non esperti concetti complessi come il determinismo, il riduzionismo e la teleologia e rifiuta con passione l’idea che le scienze della vita siano per qualche motivo subordinate a quelle più prettamente quantitative come la fisica e la chimica donandoci, quasi come un testamento (‘L’unicità della biologia’ è uscito nel 2005, anno della morte di Mayr),  un’opera divulgativa ma al tempo stesso fondamentale per la filosofia della scienza.

Testo di Paolo Comandini, biologo ed ecologo, attualmente ricercatore a Bologna.

“L’unicità della biologia” è edito in Italia da Cortina Raffaello Editore per la collana Scienza e idee ed è composto da 246 pagine.

Ernst Walter Mayr (Kempten, 5 luglio 1904 – Bedford, 3 febbraio 2005) è stato un biologo, naturalista, genetista e storico della scienza tedesco naturalizzato statunitense. Mayr è considerato uno dei massimi studiosi della evoluzione animale, in particolare dei meccanismi che presiedono alla “speciazione”, cioè alla differenziazione di due specie da una specie genitrice. Negli ultimi anni rivolse la sua attenzione anche alla riflessione su una filosofia della biologia e su come le caratteristiche delle scienze biologiche le distinguessero dalla scienze fisiche.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: