“Che libro indosserò” Stefano Bertacchi, Geneticamente modificati – Viaggio nel mondo delle biotecnologie

Stefano Bertacchi di Italia Unita per la Scienza tramite il suo primo libro ci accompagna alla scoperta delle biotecnologie, materia non facilmente afferrabile per i non addetti ai lavori. Lo fa con uno stile semplice e alla portata di tutti, rendendo ancora più gradevole la lettura con continui riferimenti alla cultura popolare, in particolare film e cartoni animati. Il libro riesce nell’intento di far cogliere al lettore quanto questa branca della scienza si stia sviluppando e soprattutto quanto incida sulla nostra vita. I vari settori della biotecnologia infatti sono costantemente impegnati nel ricercare nuove soluzioni per creare ortaggi resistenti alle malattie o a maggior resa (o con caratteristiche nutrizionali innovative come il Golden Rice), nuovi materiali biodegradabili, carburanti meno inquinanti, cure innovative e mirate per molte malattie, e via discorrendo. Molte di queste innovazioni stanno già cambiando la nostra vita da ormai molti anni! Basti pensare al batterio Escherichai coli, ingegnerizzato per produrre in massa insulina per i diabetici.
Ovviamente come tutte le cose, anche le biotecnologie pongono nuove questioni, soprattutto etiche, che è bene soppesare, punto messo in luce con estrema chiarezza nel libro.
Il libro permette in definitiva di avvicinarsi a una materia importante come le biotecnologie e su cui molte persone nutrono dubbi o paure, a volte legittimamente ma spesso alimentate da una cattiva informazione e dalla poca familiarità con la materia.
Le biotecnologie non rappresentano certamente la panacea di ogni male (e tantomeno rappresentano il male ontologico come qualcuno potrebbe pensare), ma se affrontate con competenza e equilibrio possono migliorare la nostra vita in molti campi, con importanti ricadute sociali ed economiche.
Il libro, edito da Hoepli, fa parte della collana Microscopi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: